Visualizzare

Siamo al secondo step del nostro percorso verso un successo sostenibile, nel primo ti ho fatto vedere l’importanza di ricominciare a desiderare e quanto sia importante trasmettere al nostro cervello un’immagine vivida dei nostri desideri realizzati. In questo articolo vediamo come praticamente fare per visualizzare correttamente. Spero che tu abbia risposto a tutte le domande sul desiderare, se non lo hai fatto fallo ora prima di continuare nella lettura.

In questo articolo ti voglio dare qualche consiglio per visualizzare i risultati che vuoi ottenere utilizzando la tua mente. La tua mente è il regista del tuo film, devi imparare a utilizzare tutta la potenzialità che il nostro cervello ha perchè la tua testa, il tuo cervello deve essere il tuo primo socio il tuo primo aiutante, tuo primo collaboratore per raggiungere ciò che desideri e che meriti.

Il cervello  va dove trova minore resistenza, va dove tu hai già portato la tua attenzione almeno per una volta.

Prova a immaginare un campo di grano grande con tutte le sue spighe, prova ad immaginare una persona che attraversa il campo per la prima volta e camminando piega le spighe che ha davanti fino ad arrivare dall’altra parte del campo. Camminando abbatte il muro di spighe, le schiaccia coi piedi e non hai idea di dove andrà non hai idea di dove finirà perché non ha una visuale, immerso dentro le spighe che sono più alte di lui. Sta costruendo per la prima volta un percorso! Se lo guardassi dall’alto vedresti che pian piano, sta creando un sentiero e, arrivato dall’altra parte, potrebbe girandosi iniziare a intravedere un pochino il percorso che ha fatto. Se dovesse fare costantemente tutti i giorni avanti indietro prima o poi da quel sentiero si formerà un percorso, prima o poi le spieghe schiacciate non cresceranno più e si sarà creata una nuova strada e guardandosi indietro potrà vedere con chiarezza e precisione tutti il percorso attraverso il campo.

Questo accade anche con i nostri comportamenti, tutto ciò che noi facciamo è perché l’abbiamo visto fare già da qualche parte da qualcuno o c’è stato insegnato.

Quando mettiamo in atto un comportamento, quello che si crea tra i nostri neuroni sono delle connessioni, delle sinapsi; connessioni che si creano tra due neuroni ogni volta che sviluppo un nuovo concetto una nuova competenza, ogni volta che imparo a fare qualcosa di nuovo. Come per il campo di grano il filamento che collega i neuroni deve essere rinforzato attraverso la ripetizione fino a trasformare un sottilissimo e fragile  legame in un traliccio monolitico che trasforma l’esperienza in un  comportamento acquisito. La scienza ci dice che servono 28 giorni di ripetizione costante per cambiare un comportamento acquisendone uno nuovo.

Noi siamo oggi il frutto di quello che abbiamo fatto sino a ieri e saremo domani quello che facciamo oggi.

Il cambiamento è una delle cose più difficili perché noi siamo animali abitudinari, tendiamo a continuare a fare le stesse cose per comodità, perché il cervello continua a muoversi sui gli stessi filamenti, sulle stesse sinapsi. Fare qualcosa di diverso ci obbliga ad investire tutta la nostra energia tutta la nostra concentrazione per costruire nuovi collegamenti con la nostra creatività.

La cosa più importante che possiamo fare è vivere con la creatività e l’immaginazione

Ricordare è importante perché se non ricordiamo il nostro passato siamo destinati a riviverlo magari ripetendo gli stessi errori, ma se ricordare vuol dire rimanerne invischiati, recriminare, rimpiangere, soffrire allora questo è un male, dal passato dobbiamo cogliere il meglio ed imparare per renderlo utile, per andare avanti.

La cosa più intelligente è andare avanti con la creatività con l’immaginazione, immaginare un domani migliore, immaginare soluzioni nuove, immaginare possibilità diverse.

Guidare guardando dallo specchietto retrovisore non può che produrre un incidente, abbiamo la certezza di schiantarci e fare male a noi e a qualcun’altro. Quando guidiamo la macchina è giusto ogni tanto dargli un’occhiata per vedere qual è la situazione a che punto siamo ma dobbiamo costantemente guidare guardando davanti senza portarci dietro la paura di quello che non possiamo ancora conoscere.

Chi guida di notte con i fari accesi non riesce a vedere al di là di quello che è la luce dei fari, circa 50 metri, e di 50 metri in 50 metri può percorrere centinaio di chilometri. Dobbiamo imparare a fidarci di quello che abbiamo davanti, di quei 50 metri che vedo davanti pianificando un percorso più lungo per sapere dove vogliamo arrivare, Dobbiamo iniziare a guardare quello che è il prossimo passo, essere attenti a quello che che ci sta accadendo adesso sapendo dove vogliamo andare; dobbiamo imparare a guidare guardando i 50 metri successivi senza l’ansia di cosa potrebbe accadere da qui a 5, 10 km. quello che troveremo tra 100 chilometri lo risolveremo, quello che dobbiamo avere sotto controllo sono sempre e costantemente i prossimi 50 metri.

I ricordi sono importanti ma non ci servono per pianificare il nostro futuro.

Per pianificare il nostro futuro ci serve l’immaginazione, ci serve la creatività. Imparare dal  passato ma guardando avanti. Perché se vuoi cambiare, migliorare e imparare devi avere tanta energia e tanto entusiasmo che può arrivarti soltanto dalla visualizzazione del tuo futuro.

Esiste un lavoro visibile è un lavoro invisibile. Il lavoro visibile è la realizzazione, il risultato degli sforzi e delle azioni agite sulla base del lavoro invisibile della pianificazione della preparazione dell’immaginazione di quello che voglio sia il mio futuro. Ogni cosa che ci circonda è stata prima immaginate poi realizzata una sedia, la televisione, il telefonino, la nostra casa o l’automobile, tutto è stato prima immaginato nel più piccolo dettaglio e poi realizzato, è passato dalla mente del designer, del progettista o dell’ingegnere e poi prodotto con le mani della persona che l’ha costruito. Tutto quello che ci circonda, è stato prima pensato e poi realizzato, anche in natura se crediamo in un signore o in una in una spiritualità, in una divinità,

Devi quindi avere la forza per superare l’attrazione che ti tiene attaccato ai vecchi comportamenti perché

la tua vita è in funzione di tre cose come pensi, come parli e come agisci 

la tua vita è in funzione dei tuoi pensieri  delle tue parole e delle tua azioni ma i tuoi pensieri le tue parole e le tue azioni sono in funzione dei comportamenti, siamo oggi il risultato di quello che abbiamo fatto ieri e saremo domani il risultato di quello che faciamo oggi.

Il cambiamento è una delle cose alle quali l’uomo tende a resistere con più forza la maggiore quantità di energia serve come per un veicolo spaziale che consuma la maggiore quantità di carburante per liberarsi dall’attrazione terrestre. Per trovare tutte le nostre energie da mettere a disposizione del cambiamento devi imparare a visualizzare in modo opportuno il futuro che tu vuoi realizzare, perché soltanto visualizzandolo, immaginandolo e creandolo nella tua testa potrai crearlo nella tua vita. Tanto più avrai imparato a desiderare profondamente tanto più sarai in grado di visualizzare ciò che desideri ed attingere dall’energia propulsiva dell’immaginazione e della creatività.

Guidarti su un percorso di visualizzazione attraverso un testo scritto è cosa assai ardua, non fosse altro che se leggi non puoi visualizzare e lasciarti andare, rilassarti e viaggiare.

Proprio di questo si tratta, viaggiare! Se vorrai sarò lieto di fornirti un file audio dove ti guiderò a visualizzare i tuoi prossimi obiettivi. Ti basterà richiedermi il file lasciando un commento alla fine dell’articolo.

Provo a darti una linea guida scritta del percorso di visualizzazione in modo tale che tu possa metterlo in pratica da solo. Gli elementi chiave per poter fare una corretta visualizzazione sono:

  • Il tempo, avere una mezzora di tempo da dedicarsi senza mail, telefoni, o distrazioni varie
  • Aver fatto gli esercizi per desiderare,

Il nostro obiettivo è quello di focalizzarsi con precisione su ciò che vuoi realizzare come se fossi un campione dello sport. Se sei in grado di focalizzarti con precisione su quello che vuoi realizzare avrai molte più probabilità di ottenere tutto quello che desideri, il cervello è un servomeccanismo che funziona per aiutarti a raggiungere ciò che vuoi, se gli dai le giuste coordinate lui ti guiderà come un navigatore facendoti scorgere tutte le opportunità necessarie alla realizzazione dei tuoi sogni.

Mettiti comodo, respira profondamente e rilassati, respira portando tutta l’aria nella pancia e poi butta fuori tutta l’aria mettiti nel giusto stato mentale per iniziare a osservare ad immaginare il tuo futuro esattamente come lo vuoi realizzare e mentre chiudi gli occhi continua a respirare profondamente.

Osserva davanti a te una linea immaginaria, come se fosse la tua linea del tempo, dritta fino all’orizzonte lunga, più lunga è più lunga è la tua vita devi fare fatica a vederne la fine. Mentre respiri profondamente allunga questa linea del tempo finché diventa doppia rispetto a come l’avevi fatta.

Sempre ad occhi chiusi guarda giù in fondo alla linea le 3 cose più importanti della tua vita, una delle tre cose sei te stesso, che stai bene, che sei forte ed energico, che sei sorridente, sereno e in pace e in armonia con te stesso. Ora aggiungi altre due cose importanti della tua vita nel lavoro, nelle tue passioni, magari la tua professione tue competenze la tua famiglia i tuoi figli.

Adesso sorridi e respira profondamente mentre in piedi dritto nella tua fantasia guardi la tua linea del tempo che dritta arriva laggiù in fondo dove c’è una parete grande, enorme, infinita con le gigantografie delle tre cose più importanti.

Se questa visione non ti soddisfa completamente cambiala perchè sei tu il regista del film della tua vita, aggiungi luce suoni, colori o magari fai il contrario, cambiala e aggiusta fino a quando non sarai completamente soddisfatto ed avrai realizzato un film di straordinaria bellezza.

Continua a respirare ed amplifica ora quello che stai provando, senti l’energia che scorrere dentro di te, nella tua testa nelle spalle nelle braccia, fai circolare questa energia. mentre osservi fiero la tua linea del tempo.

Colloca ora due degli obiettivi più importanti che tu vuoi raggiungere quest’anno sulla tua linea del tempo, li devi collocare fisicamente in ordine progressivo partendo dal primo che raggiungerai. Devono essere due colonne collocate fisicamente sulla tua linea, stabili solidi e ben visibili anche da dove sei in questo momento.

Continua a respirare e mentre respiri, mentre ti rilassi guardando i tuoi obiettivi sullo sfondo vedi quali sono le tre cose più importanti della tua vita. Ora osserva i tuoi obiettivi più importanti che vuoi raggiungere quest’anno, osservali in modo specifico è puntuale. Mentre respiri profondamente e osservi questi due obiettivi aggiungi un terzo obiettivo che vuoi aver raggiunto alla fine dei prossimi 12 mesi. Deve essere visibile e concreto fisicamente collocato in un posto sicuro, solido magari protetto da una teca antiproiettile in modo che nessuno possa spostarlo.

Mentre respiri inizia a muovere i primi passi verso il tuo primo obiettivo,  avvicinati piano piano, senti le sensazioni che stai provando mentre quest’obiettivo sta diventando realtà e quando se arrivato li davanti fermati e ringrazialo per la persona che ti ha fatto diventare, perché ti ha fatto muovere da una poltrona ti ha fatto alzare, ti ha fatto migliorare ed imparare. Dopo averlo ringraziato con un grande passo entraci dentro!

Ora che l’hai raggiunto nella tua mente lo puoi raggiungere anche nella realtà. Guardati  intorno e guarda chi è li con te in quel momento a festeggiare e celebrare con te il raggiungimento di questo obiettivo, osserva di cosa hai avuto bisogno, cosa hai dovuto imparare, cosa hai dovuto capire quante volte se ti sei dovuto rialzare e chi ti ha aiutato a rialzarti, le soluzioni che hai dovuto creare, le cose che hai dovuto cambiare e migliorare per poter diventare la persona capace di aver raggiunto questo obiettivo.  Adesso lo hai già realizzato mentalmente!

Quando tutti questi dettagli saranno tuoi pienamente apri lo zaino che hai sulla schiena vuotalo di tutte le preoccupazioni, di tutti i ricordi negativi, di tutte quelle cose pesanti che ti hanno rallentato fino adesso e mettici dentro le tre strategie più importanti che hai dovuto imparare.

Esci subito ed incamminati verso il secondo obiettivo, ora sei più forte della tua prima conquista.

Respirando profondamente guarda il percorso sotto i tuoi piedi che avanza fino a raggiungere la soglia del secondo obiettivo. Lo ringrazi per quello che ti ha fatto diventare e quando sei pronto fai un bel respiro profondo e mentre butti fuori l’aria fai un bel passo dentro a questo secondo obiettivo che è diventato reale. Guarda chi è con te a celebrare questo momento che cosa hai dovuto imparare che cosa hai dovuto migliorare e cambiare quali sono le tecniche e le strategie che hai dovuto acquisire.

Prendi tre nuovi suggerimenti mettili dentro lo zaino, chiudi la cerniera e riparti verso il terzo e ultimo obiettivo dei prossimi 12 mesi.

Arrivato alla soglia del terzo obiettivo fermati e ringrazia e fai un bel passo ed  entraci dentro, ascolta le sensazioni che stai provando adesso come le proverai tra un po’, anche qui metti dentro lo zainetto tre cose che hai imparato per poter realizzare il tuo risultato.

Alza lo sguardo e osserva le 3 cose più importanti della tua vita che ti stanno facendo l’occhiolino e ti dicono sono fiero di te, ti hanno sempre guidato la loro immagine sovrasta tutte le altre perché sono grandi grosse imponenti sempre presenti in ogni momento di difficoltà in ogni momento dove c’è bisogno di celebrare di festeggiare.

Adesso girati e torna dove sei partito più ricco e più forte, carico di queste nuove esperienze. Torna indietro con calma passo dopo passo respirando profondamente, torna più forte ed energico più sereno e più completo. Respira profondamente prendi consapevolezza e sorridi!

 

Se hai fatto una buona visualizzazione sei già stato dove molte persone non arriveranno mai, sei stato laddove fra poco tu arriverai, hai iniziato a collegare i neuroni ma per far si che questo non resti soltanto un bel film, un bel sogno ad occhi aperti devi tornare a visualizzare con sempre maggiori dettagli finchè questa piccola leggera sinapsi diventerà un cavo, un tronco, un pilastro e il tuo cervello si accorgerà di cosa ha senso di cosa significato affinché tu possa andare dove sei già stato. A questo punto non ci resta che avere un buon piano di azione.

Nel prossimo articolo inizieremo a pianificare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi