Pattern nostro che sei nel cloud.

Attenzione il titolo serve solo ad incuriosirti. Non voglio essere né blasfemo né coniare una nuova religione. Solo curiosità. Se la hai. Se non c’è l’hai peccato!!! Ritenta da un’altra parte e sarai più fortunato.

Mi è balenato in mente mentre ero ad Ischia i giorni scorsi, dove i Ministri dell’Interno del G7 protocollavano con i Big Providers: Facebook, Twitter, MicroSoft tutte le azioni da mettere in campo per fermare i proseliti del Jihadismo sul web.

Nella rete, lo sai, ci sono un’infinità di informazioni, un vero e proprio oceano, un universo costellato di centinaia di milioni di bit. Tra queste anche quelle che riguardano i formatori, gli esperti di marketing, i coach ed anche i truffatori, i maghi da strapazzo e anche chi ti fa camminare sui carboni. etc. I richiami sono molteplici e si tende a mettere insieme persone desiderose di conoscenza, persone realmente bisognose di risoluzioni, persone curiose e stakanovisti della crescita personale.

Un cloud numeroso e variegato che confonde, improvvisa, agisce. Un cloud così  fitto come è non lascia intravedere, in questo universo, nemmeno le stelle di prima grandezza.

Stelle come Betelgeuse, Antares, Castore che  con il sestante e con le opportune formule ci indicano il punto nave, cioè; dove siamo e la rotta da seguire cioè; la direzione da prendere.

Ogni giorno che passa, infatti con naturalezza, capacità e sagacia, diventiamo sempre più ricchi di conoscenza.

Ci cibiamo di dati, informazioni, link che ci vengono fiondati, come i sassolini di una fionda, con la quale si giocava da ragazzi, da amici, conoscenti e sedicenti motivatori.

E’ un male tutto ciò? Questa sovrabbondanza dico? Direi di no. Anche se talvolta ho la sensazione simile a quella delle oche che vengono nutrite frettolosamente e forzatamente per servire su piatti  decorati a mano, ai palati più fini, un’ottimo Paté de Foie Gras.

La vera sfida, oggi, è quella di dotarsi di un Pattern. Una struttura. Una “disposizione” come evidenziato da wikipedia:

Pattern è un termine inglese, di uso diffuso, che significa “disposizione”. Tuttavia viene utilizzato per descrivere, a seconda del contesto, un “disegno, modello, schema, schema ricorrente, struttura ripetitiva” …etc

Per semplificare mi sono chiesto, insieme agli amici di Professional Coaching, se per fare quello che uno vuole fare, deve realmente frequentare corsi, studiare le enciclopedie del marketing? Frequentare, on line ed off line, quelle stesse enciclopedie “viventi” per raggiungere il successo?  Non sarà che se sono un idraulico, forse prima di tutto dovrò diventare uno specializzato in idraulica? Se sono un’estetista non sarebbe un bene conoscere prima l’uso e le controindicazioni di prodotti cosmetici? E solo successivamente decidere di partecipare, in prima persona, ai corsi di marketing o di crescita personale o farmi affiancare da chi già possiede queste conoscenze?

Dotarsi di uno schema, un modello, una disposizione un Pattern più vicino alle reali esigenze non potrebbe portarmi ugualmente al raggiungimento del mio obiettivo definito e concreto?

Certo questo dipende anche dal contesto ed effettivamente da quello che fai. Della serie è più “abbordabile” come costo dico, un canotto sgonfio lasciato dai figli sulla spiaggia, che gonfiato a poco a poco ci fa prendere il largo? O abbordare una nave da crociera di lusso, in rada in mezzo al mare, e raggiungibile solo in elicottero?

Non ti conosco a fondo e non ho mai parlato con te, che mi stai leggendo. Non so quindi se preghi e se anche tu sei alla ricerca del Pattern Nostro. L’unica cosa che posso dirti è che Professional Coaching organizza dei seminari. Dei webinar. Ogni 15 giorni. Siamo nel cloud anche noi. Intervieni al webinar prossimo.

Buona Domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiama Ora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi